Utenti non italiani

Politiche migratorie in osservanza della normativa italiana e dell'Unione Europea

I LNGS offrono supporto agli utenti esteri in materia di ingresso e soggiorno nell'Area Schengen e sul territorio nazionale. Di seguito sono riportate alcune informazioni a carattere generale.

Cittadini UE

Summary on the right of citizens of the Member states and their family members to move on and stay in the Members states of EU (da D.lgs 30/07)

  • permanenza fino a tre mesi

sulla 'Dichiarazione di presenza' per soggiorni fino a novanta giorni (da D.lgs 30/07 in attuazione della Direttiva 2004/38/CE) Note ref. no. 0002162 - May 18, 2010

  • permanenza oltre i tre mesi

 per permanenze in Italia superiori ai tre mesi è richiesta la registrazione presso l'Ufficio Anagrafe del Comune di residenza

  • ottenere il codice fiscale

il codice fiscale viene rilasciato dall'Agenzia delle Entrate. E' richiesto per transazioni finanziarie con Enti pubblici italiani

Procedura per richiedere il Codice Fiscale- gennaio 2012

Cittadini extra-UE

  • registrazione ai LNGS

 all'arrivo ai Lab. del Gran Sasso rivolgersi immediatamente allo User Office per la compilazione di un apposito modulo espressamente rivolto a cittadini stranieri in visita ai Laboratori (pdf download)

  • visto:

il visto Schengen - o di breve durata - permette soggiorni fino a 90 giorni nell'arco di un semestre;

per soggiorni superiori ai 90 giorni è richiesto un visto nazionale o di lungo termine

 info generiche sui visti

- sull'esenzione dal visto per "studio" fino a tre mesi per i cittadini da Paesi terzi presenti nell'Annex II del Regolamento (EC) N. 539/2001' Note ref. no. 0003885 - Oct. 27, 2010

- le Convenzioni di accoglienza sulla base dell'Art. 27-ter del TU sull'Immigrazione N. 286/98 in attuazione della Direttiva 2005/71/CE del 12 ottobre 2005 permettono di ottenere un visto di lunga durata per attività di ricerca scientifica

  • permesso di soggiorno (PdS):

 gli stranieri che entrano in Italia con un visto nazionale devono richiedere il permesso di soggiorno entro otto giorni lavorativi dalla data di ingresso nel territorio nazionale. Il kit per la richiesta di permesso di soggiorno è reperibile presso gli uffici postali. Esso può essere rinnovato presentando richiesta almeno due mesi prima della scadenza. Entro tre mesi è richiesta la registrazione all'Anagrafe del Comune di residenza. Nella sezione seguente sono riportati approfondimenti sul PdS

    Info generali sul permesso di soggiorno (PdS)

- Summary on foreigners' short-term stays for visits, business, tourism, study. (L. 28 maggio 2007, n. 68)

- Converting residence permit from 'study' into 'employment' - Circolare N. 1280 - 11 marzo, 2009 del Ministero dell'Interno.

- Re-entry visa for 'study' purposes da Circolare N. 1164 - 2 marzo 2009 - Ministero dell'Interno.

- le istanze di rinnovo del permesso di soggiorno vanno presentate tramite ufficio postale almeno due mesi prima della scadenza. Non è ammesso il rinnovo di un PdS scaduto. Naturalmente devono ancora sussistere tutti i requisiti per cui il PdS è stato inizialmente concesso.

Il PdS viene rinnovato per la stessa durata del precedente (ad es, un PdS di sei mesi verrà rinnovato per ulteriori sei mesi).

- Iscrizione anagrafica al registro della popolazione residente del Comune di competenza per cittadini extracomunitari che soggiornano oltre i tre mesi Nota prot. n. 0000228 del 26/01/2011 (Ref. no. 0000228 dated Jan 26, 2011)

- Contributo per il rilascio o per il rinnovo del PdS - in vigore dal 30.01.2012 (leggi la nota del Direttore dei LNGS del 9 marzo 2012 e il Decreto del Ministero dell'Economia e delle Finanze del 6 ottobre 2011)

- sull'Accordo di integrazione ai sensi del par. 2 dell'Art. 4-bis del DLgs 286/98 - note to non-EU users at LNGS

Rif. normativo (in Italiano): (DPR) No 179 del 14 settembre 2011

  • accordo di integrazione - D.lgs. 286/98, Art. 4-bis

AI RICERCATORI STRANIERI C/O I LNGS CHE PRESENTANO ISTANZA DI PERMESSO DI SOGGIORNO PER RICERCA SCIENTIFICA

In ottemperanza alla normativa italiana sull'immigrazione i ricercatori che presentano istanza di permesso di soggiorno devono sottoscrivere l'Accordo di Integrazione.

L'Accordo è soddisfatto quando si raggiunge un adeguato livello di conoscenza della lingua, cultura e educazione civica italiana.

L'obiettivo è ottenere 30 crediti in un periodo di due anni prorogabili per un ulteriore anno per giustificati motivi.

Se il numero di crediti scende a zero il permesso di soggiorno viene revocato, non si procede al suo rinnovo e segue l'espulsione dal Territorio nazionale.

All'atto dell'Accordo sono assegnati 16 crediti a patto che si partecipi alla sessione a Avezzano offerta dalla Prefettura/Questura di L'Aquila. Partecipando a detta sessione infatti i 16 crediti sarnno confermati. In caso contrario i crediti vengono ridotti a 1.

Si allega l'elenco delle attività che possono portare a aumentare il numero di crediti (All. B del DPR 179/91).

Si richiama l'attenzione sulla possibilità di conseguire il livello A2 di lingua italiana (Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue) che fornirebbe 20 crediti (per la sola lingua parlata) o 24 crediti nel caso di lingua parlata e scritta.

Le lezioni del livello A2 possono essere seguite presso il Centro Provinciale per l'Istruzione degli Adulti (CPIA) dell'Aquila S.S.80, 8/B (www.cpialaquila.it). Il corso è gratuito a eccezione di un importo di 10,00 Euro per motivi assicurativi. I corsi hanno inizio a settembre ma con possibilità di inserimento anche durante altri periodi dell'anno. Le iscrizioni, di regola, sono effettuate nel periodo maggio-ottobre.

Per ulteriori dettagli gli interessati possono contattare V. Fantozzi (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

  • dichiarazione di presenza

la dichiarazione di presenza è richiesta a cittadini di Paesi terzi che:

- entrano in Italia/Schengen senza il timbro della polizia di frontiera sul passaporto;

- risiedono in uno Stato Membro dell'Unione diverso dall'Italia e giungono ai LNGS attraverso la frontiera Schengen interna (e dunque senza un timbro di ingresso).

 

La dichiarazione di presenza è richiesta per permanenze fino a 90 giorni e va presentata presso la Questura entro 8 giorni lavorativi. I documenti richiesti dalla Questura di L'Aquila (via Strinella, 1 - 67100 L'Aquila) sono:

      • lettera di referenze dei LNGS;
      • passaporto;
      • copia del passaporto (tutte le pagine);
      • due foto formato tessera;
      • questo modulo (da portare già compilato);
      • permesso di soggiorno dello Stato Membro UE di residenza diverso dall'Italia (se del caso);
      • copia del permesso di soggiorno di cui al precedente punto.

(sarà necessario fornire l'indirizzo dell'attuale sistemazione alloggiativa in Italia)

         info generiche sulla dichiarazione di presenza

- Quando il TIMBRO DI INGRESSO equivale alla DICHIARAZIONE DI PRESENZA Suppl. note ref. no. 0000561 - Feb. 11, 2010

- Perché è importante avere un timbro di ingresso/uscita sul passaporto quando si attraversa la frontiera esterna Schengen Note ref. no. 0000402 - Jan. 29, 2010

  • ottenere il codice fiscale

- il codice fiscale viene rilasciato dall'Agenzia delle Entrate. E' richiesto per transazioni finanziarie con Enti pubblici italiani

Procedura per richiedere il Codice Fiscale  

 

Procedura per ottenere il Codice Fiscale Nota del Direttore dei LNGSLNGS/Ref. No. 0000066 on Jan. 17, 2012

Per gli ospiti extra-UE

# [1] Utenti esteri con permanenza ai LNGS oltre i 7 giorni:

Il codice fiscale viene rilasciato all'interessato che si presenta all'Agenzia delle Entrate in L'Aquila - in Via Filomusi Guelfi - Palazzo Uffici Finanziari e del Tesoro (vicino alla stazione ferroviaria).

Documenti richiesti: passaporto in corso di validità e lettera di referenze dei LNGS.

# [2] Utenti esteri con permanenza ai LNGS fino a 7 giorni:

E' possibile delegare il Direttore dei LNGS a richiedere il codice fiscale nel caso in cui siano soddisfatte tutte e tre le condizioni riportate di seguito:

1. soggiorno ai LNGS fino a 7 giorni;

2. compenso pagato da LNGS (SSOR, seminario, programmi finanziati da INFN, etc);

3. delega al Direttore dei LNGS a richiedere il codice fiscale.

Per la procedura di cui al punto # [2]:

a) compilare il modulo 'delegationCF.pdf';

b) fare la scansione creando un unico file che includa modulo a) e copia del passaporto in corso di validità;

c) inviare il file pdf b) come attachment a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.