Acceleratori

Acceleratori

Il Servizio Acceleratori dei LNGS

  • coordina le attività tecniche e scientifiche relative alle infrastrutture che operano gli acceleratori dei LNGS
  • interagisce con i gruppi di ricerca interessati a condurre attività presso gli acceleratori dei LNGS al fine di garantire il pieno successo delle attività di ricerca proposte
  • individua piani di manutenzione e di sviluppo delle infrastrutture legate agli acceleratori dei LNGS
  • comunica e interagisce direttamente con il Comitato Scientifico dei Laboratori Nazionali del Gran Sasso al fine di garantire la corretta programmazione delle attività di ricerca
  • promuove le attività delle infrastrutture rendendo evidenti le potenzialità tecnico scientifiche connesse con gli acceleratori presenti nel laboratorio


Attualmente i laboratori sotterranei di LNGS ospitano LUNA-400, un acceleratore elettrostatico di tipo SingletronTM costruito dalla High Voltage Engineering (Paesi Bassi) nell’anno 2000. Questa macchina può fornire fasci di protoni e 4He con energie di fascio tra 50 e 400 keV. LUNA-400 presenta un'eccellente calibrazione e una bassa dispersione della energia del fascio di ioni [1]. LUNA-400 è dotato di due postazioni per attività sperimentali.

Dal 2001, il funzionamento di questo acceleratore è stato la base per il programma di ricerca di successo della collaborazione LUNA [2].


Principali caratteristiche di fascio del LUNA—400 SingletronTM accelerator

tabella1


Attualmente un nuovo acceleratore chiamato LUNA-MV è in fase di istallazione nei laboratori sotterranei di LNGS. Questo investimento è stato finanziato dal Ministero della Ricerca italiano nell'ambito di un "Progetto Premiale", che l'INFN ha ottenuto con il apporto della Collaborazione LUNA.
Come LUNA-400 anche LUNA-MV è un acceleratore di tipo SingletronTMfornito dalla High Voltage Engineering e come tale presenta sempre una eccellente calibrazione dell'energia del fascio e una bassa dispersione dell'energia del fascio di ioni accelerato [3]. Prima del suo trasferimento presso i Laboratori del Gran Sasso LUNA-MV è stato sottoposto a prove di accettazione presso la fabbrica del costruttore. In questa occasione è stato dimostrato che LUNA-MV può produrre, come richiesto, fasci di protoni, elio-4 e carbonio con energia del fascio tra 350 keV e 3.5 MeV (7 MeV per il fascio di carbonio)


Principali caratteristiche di fascio del LUNA-MV SingletronTM accelerator

tabella2


Staff del Servizio Acceleratori LNGS
Matthias Junker (Responsabile del Servizio)
Donatello Ciccotti
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Riferimenti:


[1] The LUNA II accelerator, A. Formicola, G. Imbriani, M. Junker et al, Nuclear Instruments and Methods in Physics Research Section A: Accelerators, Spectrometers, Detectors and Associated Equipment 2003-07 DOI https://doi.org/10.1016/s0168-9002(03)01435-9(03)01435-9


[2] LUNA Collaboration Web Page: https://luna.lngs.infn.it
List of paper published by the LUNA-Collaboration using the LUNA-400 accelerator (web link to https://luna.lngs.infn.it/index.php/scientific-output/publications).


[3] A high intensity, high stability 3.5 MV Singletron™ accelerator, A. Sen , G. Domínguez-
Cañizares, N.C. Podaru, .J.W. Mous, M. Junker , G. Imbriani, V. Rigato; Nuclear Instruments and
Methods in Physics Research Section B 2019; DOI: https://doi.org/10.1016/j.nimb.2018.09.016