Si è celebrata questa mattina al Gran Sasso Science Institute dell’Aquila la cerimonia di premiazione dell’International Cosmic Day (ICD), evento internazionale dedicato allo studio dei raggi cosmici.

L’edizione aquilana dell’ICD si è svolta lo scorso 6 novembre ai Laboratori Nazionali del Gran Sasso INFN, con l’organizzazione degli stessi Laboratori e del GSSI, in collaborazione con l’Università degli Studi dell’Aquila. La giornata ha visto la partecipazione di 70 studenti di 9 scuole abruzzesi, che per un giorno hanno indossato le vesti di ricercatori e analizzato i dati raccolti da un rivelatore di particelle cosmiche. Sulla base di queste attività di osservazione, gli studenti hanno realizzato poster e report scientifici sottoposti successivamente, a una commissione composta da ricercatori dell’INFN, del GSSI e dell’Università dell’Aquila.

Nella giornata odierna, sono stati chiamati a presentare alla platea i loro lavori gli autori delle migliori tre relazioni: Alice Ciancetta ed Emanuele Fiorile del Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Pescara, Leonardo Grimaldi e Alessandro Trasatti del Convitto Nazionale “Domenico Cotugno” dell’Aquila, Filippo Camilli e Matteo Desiati del Liceo Scientifico “Andrea Bafile” dell’Aquila. A classificarsi prima è stata la coppia del Liceo Scientifico "A. Bafile" dell’Aquila. Mentre per il miglior poster sono stati premiati gli studenti del Convitto Nazionale “Domenico Cotugno” dell’Aquila.

A conclusione dell’evento è stato consegnato un attestato di partecipazione a tutti gli studenti e agli istituti aderenti all’iniziativa: il Liceo Scientifico “Andrea Bafile” dell’Aquila, il Convitto Nazionale “Domenico Cotugno” dell’Aquila, il Liceo Scientifico “Galileo Galilei” di Pescara, il Liceo Scientifico “Albert Einstein” di Teramo, il Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Sulmona, il Liceo Classico “Ovidio” di Sulmona, il Liceo Scientifico “Marie Curie” di Giulianova, l’Istituto Statale Superiore “Vincenzo Moretti” di Roseto.

Il primo premio per la coppia autrice della migliore presentazione consiste in uno stage di tre giorni presso i Laboratori Nazionali di Frascati INFN, durante il quale i due studenti effettueranno misure della radiazione cosmica in alta atmosfera per mezzo di un pallone stratosferico. Lo stage fa parte delle iniziative di OCRA (Outreach Cosmic Ray Activities), il programma INFN che coordina a livello nazionale le attività di divulgazione scientifica, approfondendo i grandi temi della fisica astroparticellare, attraverso misure effettuate dagli stessi studenti e riguardanti alcune caratteristiche della radiazione cosmica.

 

 

Link utili:

 

Contatti stampa

Relazioni Esterne LNGS, tel. 0862 437468 - JLIB_HTML_CLOAKING

Ufficio Comunicazione GSSI, tel. 0862 428 0438/439 - JLIB_HTML_CLOAKING

 

REIS - 24.01.2020